L'uovo nella Dieta del Gruppo Sanguigno

L’uovo nella Dieta del Gruppo Sanguigno

L’uovo nella Dieta del Gruppo Sanguigno

Le uova sono uno dei primi alimenti che hanno rivoluzionato la dieta del genere umano dal momento in cui questo ha imparato ad allevare gli animali. Spesso si sentono pareri contrastanti sul ruolo che l’uovo dovrebbe ricoprire all’interno di una dieta salutare. Alcuni lo condannano, per altri è fondamentale, per altri ancora vanno privilegiati solo il tuorlo o solo l’albume. Sembra proprio che ci sia poca chiarezza su questo tema. Poiché si tratta di un alimento importantissimo nell’alimentazione umana, è bene fare luce sulle sue proprietà e sul suo legame con la dieta del gruppo sanguigno.

Il Tuorlo e l’Albume, le due parti dell’uovo

Notoriamente ogni uovo è protetto da un guscio al cui interno si trovano due parti diverse. Quella giallastra e semi-trasparente (l’albume) e quella più compatta ed arancione (il tuorlo). A livello nutrizionale queste due componenti appaiono molto diverse, sia per composizione che per digeribilità.

Il tuorlo è molto ricco di proteine e lipidi, per questo viene considerato un alimento ad alta densità. Contiene ben tredici vitamine essenziali, oltre che una dose non indifferente di fosvitina. Si tratta della proteina che lega il ferro. Questo è uno dei motivi principali per cui l’uovo viene raccomandato all’interno di una dieta sana ed equilibrata. Il colesterolo è poi presente in quantità non indifferente: ben 200 mg, ovvero il 66% della dose giornaliera raccomandata. Proprio la quantità di colesterolo spinge spesso le persone a tenersi lontane dal tuorlo d’uovo. Per fortuna la natura ha provvisto a bilanciare questo aspetto con un elevato apporto di lecitine. Queste ultime favoriscono il trasporto del colesterolo verso il fegato e stimolano le HDL, ovvero quello che spesso si sente definire “colesterolo buono” in quanto innocuo per la salute umana.

L’albume è sempre molto ricco di proteine, ma a differenza del tuorlo contiene una dose minima di grassi, essendo principalmente costituito da acqua. Al suo interno si trova comunque un’ampia gamma di nutrienti, dai glucidi alle vitamine di tipo B. Tutto questo, combinato al tuorlo, conta appena 70 calorie: rendendo le uova un alimento che incide molto poco sul girovita e molto invece sulla conservazione della massa muscolare per via delle sue proteine.

Come scegliere le uova conoscendo i codici identificativi

A intervalli di tempo regolari nelle notizie di cronaca si sente parlare di uova allevate fuori dal rispetto degli standard UE, di uova “contraffatte” o di altre irregolarità che coinvolgono le aziende del settore. Esiste tuttavia una normativa molto chiara, e conoscendone i parametri si potranno compiere acquisti più informati dal contadino al mercato così come nel supermercato dove ci si reca abitualmente.

Esiste una vera e propria “carta d’identità” di ogni uovo che viene stampata sul guscio di questo:

  1. Il primo numero rappresenta il tipo di allevamento: 0 per il biologico, 1 per l’allevamento all’aperto, 2 per l’allevamento a terra e 3 per l’allevamento in batteria;
  2. La sigla subito dopo il primo numero identifica la nazione in cui l’uovo è stato deposto. Per l’Italia saranno presenti le lettere “IT”;
  3. Le tre cifre che seguono la sigla sono il codice ISTAT del comune in cui l’uovo è stato deposto;
  4. La seconda sigla specifica a quale provincia appartiene il comune indicato;
  5. Le ultime tre cifre sono specifiche di un allevamento in particolare;

Con l’introduzione di questa normativa è diventato estremamente più facile ricondurre la provenienza di un uovo a chi lo ha prodotto. Nel caso si fossero acquistate delle uova scadenti o di qualità inferiore agli standard accettabili, dunque, si potrà direttamente identificare il responsabile.

Uova - Come leggere i codici

Oltre alla provenienza, un’altra informazione rilevante per il consumatore riguarda la dimensione delle uova. La grandezza del prodotto viene catalogata analogamente ai capi di abbigliamento con un sistema di lettere. In base al peso, le uova fresche vengono classificate nel seguente modo:

  • XL – grandissime – peso >73g
  • L – grandi – peso da 63 a 73g
  • M – medie – peso da 53 a 63g
  • S – piccole -peso < 63g

Come Calcolare l'età delle uova

Uova: salute e correlazione ai Gruppi Sanguigni

Le uova sono in primo luogo una fonte di proteine di eccellente qualità. Il 60% di queste sono contenute nell’albume e il 40% nel tuorlo, e nel complesso contengono tutti gli amminoacidi essenziali. I valori nutrizionali non cambiano, se non in maniera minima, in relazione al metodo con cui sono state allevate le galline; la questione è dunque più morale e legata al sapore delle uova.

Oltre 40 anni di studi clinici hanno dimostrato che in soggetti adulti il consumo regolare di cinque o sei uova a settimana non ha in alcun modo aumentato la predisposizione alle malattie cardiache. Dunque si può fare a meno di preoccuparsi per il contenuto di colesterolo. Questo alimento è indicato nella dieta di tutti i gruppi sanguigni, anche se gli zerini potrebbero manifestare problemi di digestione nel caso in cui l’uovo sia stato cucinato sodo.

Scopri tutte le ricette con le UOVA intere, con gli ALBUMI o con i TUORLI.

Post a comment