Il tacchino nella Dieta del Gruppo Sanguigno

Il tacchino nella Dieta del Gruppo Sanguigno

Il tacchino nella Dieta del Gruppo Sanguigno

Il tacchino è un esemplare appartenente alla famiglia dei gallinacei. Questa era una specie maggiormente diffusa nelle Americhe del sud e del Nord, basti pensare che il simbolo culinario della festa del ringraziamento negli USA è proprio un tacchino.

L’arrivo del tacchino in Europa avvenne solo dopo la scoperta dell’America, nonostante l’importazione, per vari secoli rimase una carne ricercata e rara nei paesi europei.

Oggi, invece i tacchini vengono allevati anche in Europa e in Italia e sono tra gli uccelli domestici maggiormente diffusi. Questo si presta a varie preparazioni culinarie, anche se la parte più utilizzata, specialmente per chi segue una dieta è il petto.

Al momento dell’acquisto della carne di tacchino, si consiglia sempre di scegliere quelli nutriti con erba e allevati a terra. Questo perché, i tacchini allevati con questa modalità offrono maggiori benefici in termini nutrizionali e di qualità delle carni.

I valori nutrizionali del Tacchino

Il tacchino è una carne bianca, economica e semplice da cucinare. I valori nutrizionali del tacchino sono apprezzabili specialmente dal punto di vista del basso contenuto di grassi e dell’elevato apporto proteico. Come per altre carni, anche questa presenta però delle differenze tra i vari tagli. I maggiori vantaggi in termini di nutrizione si hanno con il consumo del petto e delle cosce, senza pelle, altri tagli come le frattaglie e le interiora sono invece molto grassi e ricchi di colesterolo. 

Il tacchino consumato senza pelle, presenta una bassa presenza di lipidi, gli acidi grassi presenti, saturi, monoinsaturi o polinsaturi quasi si equivalgono nel loro contenuto. Le proteine costituiscono invece il 24% della carne, e non sono presenti carboidrati o amidi. Le calorie presenti nel petto sono pari a circa 107 per 100 grammi di prodotto.

Altri valori nutrizionali positivi di questa carne provengono dal buon contenuto di sali minerali come: il sodio, il potassio, il ferro, il fosforo e il calcio e dalla vasta presenza di vitamine come: la riboflavina, niacina, tiamina, piridossina e Vitamina B12. Infine, tra gli acidi grassi benefici per l’organismo spiccano: l’acido linoleico e l’acido palmitico. Il contenuto di colesterolo infine è invece molto esiguo. 

Benefici del Tacchino

La carne di tacchino è un alimento benefico per la salute, specialmente per la scarsa presenza di grassi saturi e il suo essere più proteico sia del manzo che del pollo. Questa carne bianca favorisce lo sviluppo muscolare, infatti è molto utilizzata nelle diete dei bodybuilder.

Lo sviluppo fisico è portato dagli amminoacidi essenziali contenuti all’interno della carne. In termini invece di energia contribuiscono positivamente a migliorarne i livelli i vari sali minerali e le vitamine del tacchino. Inoltre il fosforo, uno dei sali minerali presenti, favorisce anche lo sviluppo dei denti e delle ossa. 

Le vitamine del gruppo B prevalenti nella carne di tacchino sono ideali per mantenere l’organismo sano e permettere il normale svolgimento dei processi organici. Anche le proteine contenute possono fornire dei benefici per l’organismo specialmente in termini di energia, ma anche di fabbisogno. Una porzione di 200 gr. di tacchino copre il fabbisogno giornaliero di proteine senza però il rischio di assumere una porzione eccessiva di grassi.

Infine, il consumo all’interno di una dieta sana ed equilibrata permette un miglior funzionamento della tiroide e del sistema immunitario. Questa carne agisce con i suoi componenti come un forte antiossidante per l’organismo aiutandolo anche ad eliminare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare e in alcuni casi della comparsa di alcuni tipi di tumore.

Il tacchino nella Dieta dei Gruppi Sanguigni

Secondo il Dottor Mozzi, il consumo di tacchino dev’essere limitato all’interno della dieta, nonostante ciò tutti i Gruppi Sanguigni possono beneficiare di questa carne e sceglierla come ingrediente delle proprie ricette.

Questa è una delle pochi carni che non figura per nessun Gruppo Sanguigno negli alimenti dannosi. Le sue proprietà e valori nutrizionali sono infatti indicati per tutti, anche se non in egual misura.

Il gGruppo AB è l’unico che trova la carne di tacchino tra gli alimenti benefici della sua dieta. Questa però è anche una delle pochi carni che gli appartenenti a questo Gruppo possono consumare.

I Gruppi B, O e A invece trovano questa carne tra gli alimenti neutri, quindi la possono consumare saltuariamente e si preferisce l’inserimento all’interno della dieta di altre tipologie di vitamine.

Questa carne può essere abbinata ad altri alimenti consigliati o neutri come le verdure, i legumi, la frutta e uova.

Per tutti i Gruppi si consiglia di scegliere i tagli del tacchino come il petto e la coscia, mentre si devono evitare le frattaglie. Inoltre è sempre meglio scegliere carni allevate a terra o di derivazione biologica.

Scopri tutte le ricette con il tacchino.

Post a comment