Il Coniglio nella Dieta del Gruppo Sanguigno

Il coniglio nella Dieta del Gruppo Sanguigno

Il coniglio nella Dieta del Gruppo Sanguigno

Il coniglio appartiene alla famiglia dei leporidi. Questo si nutre di erba, foglie secche e radici, ma può mangiare anche verdure come carote e sedano.

La carne di coniglio è anallergica, e per questo motivo viene raccomandata anche ai bambini e utilizzata per la produzione di omogenizzati. Oltre che ai bambini, la carne di coniglio viene consigliata anche a chi segue una dieta povera di sodio. Inoltre questa è necessaria per la preparazione di diversi piatti della tradizione italiana.

L’Italia, infatti, è il primo paese produttore di carne di coniglio in Europa e il secondo nel mondo. Questa grande produzione si deve anche alla forte richiesta per la vendita all’ingrosso e al dettaglio.

Valori nutrizionali del Coniglio

La carne del coniglio è considerata molto salutare, specialmente per il suo basso contenuto di calorie (136 kcal./100 g)  e per il suo ridotto apporto di grassi. Inoltre, la percentuale di colesterolo contenuta al suo interno è così esigua da non avere un impatto significativo nell’organismo.

Valutando la tabella nutrizionale, possiamo affermare che le proteine di questa carne sono ad alto valore biologico. La composizione delle proteine conta diversi amminoacidi come l’acido aspartico, la lisina, la leucina, il triptofano e l’acido glutammico.

Tra i valori nutrizionali del coniglio risalta la presenza di diversi sali minerali come potassio, fosforo e ferro. Al quanto positivo, considerando questa tabella, è  invece il basso contenuto di sodio.

Nella carne del coniglio, infine, è apprezzabile anche il contenuto di vitamine di ottima qualità come quelle del gruppo B: in particolare vi sono alte concentrazioni di niacina e Vitamina B12.

Benefici della carne di coniglio

I principali benefici della carne di questo animale derivano dallo scarso contenuto di lipidi e di sodio tra i suoi valori nutrizionali. Questa carne è consigliata a chi soffre di malattie come ipertensione, diabete, problemi cardiovascolari, obesità. Inoltre, sono diverse le persone che optano per questa durante una dieta iposodica e ipocalorica.

Un altro vantaggio nel consumare la carne di questa specie è rappresentato dall’alto valore biologico delle sue proteine e dai diversi amminoacidi che agiscono positivamente sull’organismo. Chi pratica sport come sollevamento pesi e bodybuilding, ad esempio, inserisce spesso quest’alimento all’interno della propria dieta. Infatti le sue proteine favoriscono l’aumento della massa muscolare.

L’alto contenuto di ferro, potassio e magnesio presenta invece degli effetti benefici per chi soffre di anemia e carenze alimentari. Le vitamine del coniglio, come la niacina e la vitamina B12, servono a riequilibrare l’organismo e agiscono positivamente sulla produzione di cheratina. Gli alimenti ricchi di vitamine del gruppo B sono consigliati, inoltre, a chi soffre di depressione, ansia e problemi ormonali.

Infine, la carne di coniglio è leggera e facile da digerire. Questa sua caratteristica le permette di essere tra gli alimenti preferiti per la dieta degli anziani e delle persone convalescenti. Nelle mense degli ospedali e delle cliniche private si opta spesso per dare ai pazienti carni bianche e ricche di proteine, proprio come quella del coniglio.

Il coniglio nella Dieta dei Gruppi Sanguigni

Come ben sapete, secondo il dottor Mozzi, ognuno in base al proprio Gruppo Sanguigno, può mangiare alcuni alimenti mentre altri li deve evitare. Per quanto riguarda la carne di coniglio, le indicazioni da seguire sono queste:

  • Il Gruppo Sanguigno A non può scegliere di inserire questa carne nelle sue ricette e all’interno della sua dieta perchè inserito tra gli alimenti dannosi. 
  • Il Gruppo Sanuigno 0 trova questa carne tra gli alimenti neutri. Questo vuol dire che può scegliere di consumarlo e di inserirlo saltuariamente nella propria dieta. Gli alimenti neutri non provocano danni all’organismo ma al contempo non producono nemmeno benefici. Per questo motivo è bene mangiarli sempre con moderazione. 
  • I Gruppi Sanguigni B e AB invece possono consumarlo liberamente. Questa, infatti, è per loro tra gli alimenti benefici e consigliati. Le proteine di questa carne possono essere digerite facilmente da chi appartiene a questi Gruppi. Mangiando il coniglio, possono beneficiare realmente di tutte le sue proprietà nutrizionali.

Secondo le indicazioni della Dieta dei Gruppi Sanguigni, anche gli abbinamenti con altri cibi devono essere compiuti secondo delle precise tabelle nutrizionali. Ad esempio, si può consumare la carne di coniglio abbinandola con limone, verdure e legumi.

Scopri tutte le ricette con il coniglio.

Post a comment